News

Il Polo Abruzzo-Italy ha un nuovo Consiglio d' Amministrazione, composto dal Presidente Giuseppe Cetrullo; dai Vice Presidenti Nino Garofali e Andrea Ronchitelli e i Consiglieri Michele De Capite Mancini e Maurizio Piccinino. Il Cda si è rinnovato a seguito della chiusura del Progetto portato avanti con i finanziamenti comunitari POR-FESR. Con questa nuova elezione inizia una nuova era per le attività che il Polo intende mettere in campo con e per le sue aziende. Il Presidente, il Direttore e io nuovo Consiglio ringrazio i consiglieri uscenti per l' impegno profuso nelle attività precedenti e per la buona riuscita del programma.

http://www.marsicalive.it/?p=136937 Fonte Marsicalive

Nonostante l’embargo: l’Abruzzo conquista la Russia

Si è conclusa con successo la missione in Russia del contratto di rete Abruzzo&Oltre, una settimana di Meeting, incontri BtoB, degustazioni e coocking show organizzati dalle 6 imprese che hanno condiviso un progetto di marketing strategico finalizzato ad ampliare il mercato, in vendita, verso mercati esteri.
Le imprese abruzzesi, associate nel contratto di rete, hanno in comune la sensibilità verso il naturale e il biologico, infatti guida il contratto Franco D’Eusanio (definito il Vinosopho), che con le sue aziende, ha fatto del biologico e delle produzioni di qualità una scelta di vita.
Con Chiusa Grande (azienda agricola biologica), sono nel contratto di rete, per l’area food: Made in Bio srl, Bio con Gusto, l’impresa agricola Ilaria D’Eusanio, l’azienda Jonathan Italy di San Salvo, mentre per il fashion è partner del contratto di rete Amedeo Ferrante, che con il suo slogan “la maglieria e oltre” ha ispirato il naming del progettto: “Abruzzo&Oltre”.
La Missione è stata guidata dall’export manager Luca Labricciosa e nasce dal meeting FORUMED svoltosi a Pescara lo scorso giugno: “lavoriamo a questo progetto ormai da più di un anno, a giugno, in occasione della quarta edizione del FORUMED (meeting del mediterraneo) abbiamo ospitato buyer russi e abbiamo avviato contatti che si sono concretizzati nel corso della missione completata pochi giorni fa”, prosegue l’export manager: “in Russia abbiamo consolidato una serie di rapporti, che ci hanno permesso di incontrare buyer, proprietari di catene di ristoranti, cuochi e istituzioni russe”.
La missione, della durata di 7 giorni, si è svolta, soprattutto, presso gli uffici che Abruzzo&Oltre ha attivato in pieno centro a Mosca, ed ha visto incontri BtoB mirati con buyer, importatori e imprese del mondo della ristorazione. Oltre a queste iniziative sono state organizzate serate di degustazione di produzioni tipiche abruzzesi in ristoranti noti a Mosca del gruppo che fa capo a Galina Duving, proprietaria di 8 ristoranti italiani a Mosca.
La missione ha visto anche l’incontro presso l’ICE (Istituto del Commercio Estero) con il Direttore Pierpaolo Celeste che ha partecipato, nei giorni successivi alle serate di degustazione e promozione. Hanno partecipato alla missione Tiziano Petrucci e Angelo D’Ottavio, in rappresentanza delle imprese del contratto e Domenica Mascia, chef pescarese, titolare dei ristoranti Osteria Cupoli e Tana del Lupo, che ha permesso ai buyer russi di poter assaggiare gli arrosticini.
“I nostri amici russi sono impazziti per gli arrosticini, oltre che per gli accessori, per gli insaccati dell’azienda agricola Di Mascio, per i vini di Chiusa Grande, per il Pecorino di Farindola” dichiara Luca Labricciosa, “al punto che stanno già predisponendo il primo ordine”.
Riviste russe hanno raccontato questa missione, così come sui social (facebook, in particolare) è stato alto il riscontro, vanno sottolineati i commenti di alcuni russi, che hanno partecipato alle degustazioni, che sui social hanno scritto: “bello mangiare carne senza coltello”.
Il prossimo appuntamento è per i primissimi di febbraio, sempre a Mosca, con il ProdEXPO, lì il contratto di rete ha già prenotato uno stand e saranno concretizzati contratti di vendita, ma nel frattempo, per fine gennaio, è prevista un’azione di incooming in Abruzzo.
. . . certo che se nel frattempo venisse revocato l’embargo i numeri potrebbero essere ancora più interessanti.
foto con Andrea Galli Osteria Bianca

foto con Chef Lorenzo Guardino Culinarium

20151218_144258 (1)

Le imprese abruzzesi alla conquista di Mosca armate di vino, salumi, maglieria in fibra naturale e accessori per arrosticini.

La settimana prossima l'Abruzzo sarà a Mosca grazie alle iniziative del contratto di rete Abruzzo&Otre, che vede impegnate, in una serie di azioni organiche di internazionalizzazione, sei imprese abruzzesi, in sinergia con una serie di partner italiani e stranieri.

Dopo le prime esperienze di questa estate e dell’autunno le imprese, associate nel contratto di rete affronteranno la missione in Russia, una delegazione guidata dell'export manager sarà a Mosca dal 15 al 20 dicembre per incontrare, in tre diversi meeting, buyer russi (e non solo) e proporre l’inserimento delle produzioni abruzzesi.
La missione è il punto di arrivo di un progetto nato due anni a Nocciano, presso la sede di MADEinBIO, impresa specializzata nella produzione e commercializzazione di prodotti Biologici, che ha aggregato, nel contratto di rete altre imprese del settore food e fashion.

A Mosca sono previsti anche una serie di eventi, degustazioni e azioni di promozione, come annuncia l’Export Manager della rete, Luca Labricciosa: “il nostro obiettivo è permettere alle imprese del contratto Abruzzo&Oltre di conquistare nuovi mercati, la Russia è un mercato molto interessante, nonostante l’embargo abbiamo continuato a mantenere rapporti e, anche alla luce dei recenti annunci del governo, siamo pronti a ripartire non appena l’embargo sarà rimosso”, prosegue l’export manager: “il mercato Russo è molto attento e sensibile, rispetto alle produzioni italiane, e noi non abbiamo mai smesso di intrattenere rapporti commerciali con i russi, questo ci premierà non appena l’embargo sarà rimosso”
La missione prevede, oltre ad una serie di BtB, 3 eventi in altrettanti locali, i consumatori moscoviti potranno gustare gli arrosticini offerti in contenitori realizzati dalla ... .., i "coglioni di mulo" dell'azienda Di Mascio e il vino dell'azienda Chiusa Grande.

Le imprese riunite nel contratto di rete sono, oltre a MADEinBIOsrl: Amedeo Ferrante, BIOconGUSTO, Chiusa Grande, Jhonathan Italy, I. D’eusanio e hanno previsto ulteriori azioni per il 2016.

SPOLTORE. Il Polo per l’internazionalizzazione delle imprese abruzzesi Abruzzo Italy ha presentato nella mattinata odierna la 4ª edizione del Forum del Mediterraneo “FORUMED 2015. COLTIVIAMO OPPORTUNITÀ”, presso il Centro Arca di Spoltore. L’evento, che vedrà protagonista il comparto economico e culturale abruzzese, avrà luogo dal 10 al 12 giugno prossimi nel Centro Espositivo Marina di Pescara, con giornata conclusiva nella città di Avezzano, in collaborazione con il GAL Antiche Terre Aquilane. Questa scelta si ricollega con il tema di Expo 2015 “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita”. A Forumed 2015 è confermata la partecipazione di 15 paesi, non solo mediterranei, sono previsti 8 seminari e continue sessioni di B2B. Le aree tematiche abbracceranno svariati ambiti: l’agroalimentare, la cooperazione internazionale, il turismo, i trasporti, l’ energia, la green economy, l’innovation technology e la ricerca e sviluppo; solo per citarne alcuni. Tra i workshop in programma: “Il ruolo della Macroregione Adriatico-Ionica nel Mediterraneo”, “La cultura del food nel Mediterraneo, vera opportunità per l’export”, “Internet delle cose”, “Strumenti finanziari innovativi”, “Sostenibilità” e “Fashion e Bello”.

L’evento biennale è stato presentato da Francesco Norcia presidente del Polo per l’internazionalizzazione, Luca Labricciosa direttore del Polo per l’internazionalizzazione e Andrea Ronchitelli consigliere del Polo delegato al settore Agroalimentare. Forumed è rivolto a imprese, rappresentanti di istituzioni, camere di commercio, università, agenzie di sviluppo e associazioni di categoria desiderosi di sviluppare sinergie efficaci con i mercati dell'area euro-mediterranea, un bacino di oltre 600 milioni di abitanti. Il presidente Norcia ha tenuto a sottolineare che: «Forumed 2015 è concepito con il supporto dell’associazione Abruzzo4Med ed è articolato su tre giornate presso due sedi operative distinte, Pescara ed Avezzano, per facilitare un maggior coinvolgimento delle PMI dislocate nelle diverse aree del territorio abruzzese».

INGRESSO FORUMEDLE IMPRESE ABRUZZESI SI APRONO AL MONDO.

Forumed - Forum biennale del Mediterraneo - è l’evento di riferimento per le imprese abruzzesi che vogliono sviluppare sinergie efficaci ed acquisire le conoscenze necessarie per proiettarsi con successo verso i mercati esteri, in particolare verso l’area euro-mediterranea, orizzonte naturale delle aziende che si affacciano sull’Adriatico.

Giunto al suo quarto appuntamento e forte delle proficue esperienze maturate con le precedenti edizioni, Forumed 2015 si caratterizza per la presenza di numerose novità, a cominciare da tutta una serie di attività di accompagnamento e supporto in correlazione con la manifestazione internazionale cardine di quest’anno: l’Expo di Milano che coinvolge 145 Paesi del mondo.

Il programma dei lavori dell’edizione 2015 di Forumed è articolato su tre giornate, dal 10 al 12 giugno, ed allestito per la prima volta presso due sedi operative distinte, Pescara ed Avezzano, nell’ottica di facilitare anche un maggior coinvolgimento delle PMI dislocate nelle diverse aree del territorio abruzzese.

Teatro iniziale dell’evento è il Centro Espositivo Marina di Pescara, dove è prevista la partecipazione di referenti istituzionali, delegazioni estere, organizzazioni ed operatori attivi nello scenario euro-mediterraneo in settori mirati, tra cui si segnalano: agroalimentare, cooperazione internazionale, turismo, logistica, green economy, innovation technology, mobile e fashion.

La giornata conclusiva nella città di Avezzano, realizzata in collaborazione con l’agenzia territoriale per lo sviluppo locale “G.A.L. Terre Aquilane”, si propone poi in particolare di dare risalto alle risorse tipiche della Conca del Fucino, area in cui la multiculturalità diventa pilastro della valorizzazione agricola, muovendosi in piena sintonia con il tema conduttore di Expo 2015: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Proprio la coincidenza temporale con l’Esposizione Universale di Milano, il più grande evento mondiale mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione, non poteva non essere colta da una manifestazione come Forumed, la cui missione fondativa è la proiezione internazionale dei settori imprenditoriali marcatamente abruzzesi.

L’edizione 2015 si distingue quindi anche come momento preparatorio per diverse iniziative a carattere promozionale, in particolare in ambito enogastronomico, collegate a “Casa Abruzzo”, la vetrina della Regione Abruzzo all'Expo di Milano che per sei mesi ospita attività tematiche, relazioni istituzionali e commerciali e l'esposizione delle migliori aziende regionali.

Come consuetudine inoltre, tramite la realizzazione di seminari specifici e la predisposizione di incontri B2B con referenti di aree mercato a forte attrattività, le tre giornate in programma gettano le basi per favorire la costruzione di partnership durature e lo sviluppo di opportunità d'affari, venendo incontro alle primarie esigenze delle imprese territoriali.

Forumed 2015 è un evento progettato e organizzato da Abruzzo Italy – Polo per l’Internazionalizzazione delle imprese abruzzesi – con la collaborazione di Abruzzo4Med, associazione volta alla promozione dello sviluppo imprenditoriale, realizzato con il patrocinio della Regione Abruzzo, del Parlamento Europeo, e di Abruzzo Expo.

Avviato nel 2009, il Forum biennale del Mediterraneo rimane fedele allo spirito che lo ha contraddistinto sin dai suoi esordi (proiettare il sistema produttivo regionale verso l’area euro- mediterranea, un mercato di oltre 600 milioni di abitanti); allo stesso tempo, con la nuova edizione, Forumed si apre ancora di più al mondo, per fa sì che le imprese abruzzesi possano efficacemente coltivare le opportunità di business uniche offerte da una dimensione di rilievo internazionale come quella rappresentata dall’Expo di Milano.

forumed 2015

forumed 2015Competere in chiave globale! È l’imposizione derivante dai nuovi scenari commerciali che,in un momento economicamente critico, spingono gli attori del comparto produttivo ad adottare, in maniera ineludibile, strategie e strumenti operativi idonei per affrontare con successo i mercati esteri. Crescere e consolidare la propria performance è oggi la vera sfida per le imprese. Il “Polo per l’internazionalizzazione Abruzzo Italy”, in un’ottica di supporto alle aziende che desiderano diventare portabandiera del Made in Italy, mette a disposizione dei soggetti consorziati gli strumenti idonei per essere capaci di penetrare i mercati esteri. Le iniziative proposte raggruppano azioni focalizzate sulla progettazione e realizzazione di percorsi di crescita per gli imprenditori abruzzesi; lo studio dei mercati esteri e la valutazione delle migliori opportunità commerciale per i prodotti; la personalizzazione di strumenti innovativi (ovvero programmi e strumenti informatici, software specifici, ecc.) che diano l'opportunità di sviluppare appositi modelli di business, soprattutto per l'esportazione dei prodotti; la  realizzazione di studi che approfondiscano i temi relativi al digitale, al design innovativo, alla ricerca di giovani talenti e aspetti affini; le analisi dei mercati esteri; la preparazione di missioni di incoming di buyers qualificati e outgoing nei paesi target; la partecipazione ai principali eventi fieristici in tutto il mondo e l’organizzazione degli incontri.

L’obiettivo generale che si prefigge il Polo, in sintesi, è quello di stimolare lo scambiosinergico e innovativo delle imprese abruzzesi, valicando i confini territoriali, al fine di essere protagonisti della crescita e dello sviluppo locale in un’ottica globale. In tal senso, molte delle aziende aderenti saranno in prima linea, con progetti e iniziative, in occasione dell’imminente appuntamento EXPO 2015. La grande esposizione universale sui temi dell'alimentazione e della nutrizione, che ospiterà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 145 paesi e le più rappresentative istituzioni internazionali. Un'occasione irripetibile per valorizzare le risorse territoriali abruzzesi nei vari ambiti: alimentare, culturale, economico, scientifico e ambientale.

Il prossimo importante appuntamento che vedrà in prima linea le aziende afferenti al Polo sarà la 4ª edizione di FORUMED, il Forum del Mediterraneo. In svolgimento dal 10 al 12 giugno prossimi presso il Centro Espositivo Marina di Pescara, con giornata conclusiva nella città di Avezzano, in collaborazione con il GAL Antiche Terre Aquilane. FORUMED si preannuncia ricco di seminari, incontri e B2B indirizzati a individuare concretamente le opportunità offerte dall'area Euro-Mediterranea, uno degli orizzonti ideali per le imprese che si affacciano sull'Adriatico. La contiguità geografica e culturale fanno di questa macro zona un luogo elettivo in cui far convergere domanda e offerta di mercato.

«Кушадасы - Измир 26 - 29 октября 2013»

С большим успехом завершилась экономическая и институциональная миссия, состоявшаяся 26 - 29 октября в Турции между городами Кушадасы и Измир, организованная Полюсом интернационализации компаний Абруццо в сотрудничестве со Специальным Агентством по развитию Торгово-промышленной палаты провинции Аквила, которая приняла с энтузиазмом приглашение от итальянского консульства в Измире для участия с некоторыми из своих компаний, работающих в сфере производства эногастронамической продукции, в важном промоутерском мероприятии, организованном итальянским консульством и городом Кушадасы, важнейшим туристическим центром.

Данное мероприятие стало важным событием, осветившим интернационализационную деятельность Полюса и Торгово-промышленной палаты провинции Аквила при непосредственном участии его вице-президента Агостино Дель Ре. Итальянская делегация, в состав которой входило десять компаний и Ассоциация Терра Сана Абруццо, которая в свою очередь насчитывает более 70 компаний, занимающихся производством биологически чистых продуктов, была торжественно и с огромным интересом принята президентами и представителями исполнительного совета торгово-промышленных палат г. Кушадасы (Г-н Сердар Акдоган) и г.Измир (Г-н Ребии Акдурак) .

Институциональная деятельность чередовалась с оперативной, что позволило создать конкретные возможности для торговых отношений между десятью компаниями, принимавшими участие в миссии, и важными турецкими предпринимателями.

Специалисты Deloitte Турция провели для наших компаний тренинг, который затронул аспекты налогообложения и таможенных пошлин на импорт продукции из Италии и рассеял какие-либо сомнения по поводу фактического функционирования рынка, уточнив все детали, касающиеся таможенных пошлин, акцизов, жилищного фонда, НДС и выдачи лицензии на импорт.