5 OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI INVESTIMENTO IN VIETNAM, DALLA COLLEZIONE DEI MIGLIORI ARTICOLI PUBBLICATI NEL 2018 DAL GRUPPO D’ANDREA & PARTNERS

Lo Studio di consulenza legale e business internazionale D'Andrea & Partners, specializzato nel mercato cinese e orientale, presente con diverse sedi in Italia (anche in Abruzzo) e all'estero, ha recentemente diffuso una rassegna dei loro migliori articoli per il commercio globale e gli investimenti, redatti durante lo scorso anno dallo staff del proprio Gruppo. Tra Abruzzo-Italy | Polo per l'internazionalizzazione e lo studio legale internazionale D'Andrea & Partners è in atto una convenzione per lo sviluppo di attività congiunte a supporto delle aziende territoriali.

Abbiamo selezionato una serie di titoli riguardanti specificamente il mercato vietnamita, con un estratto dei relativi testi, che vi presentiamo di seguito:

1. NUOVE ZONE ECONOMICHE SPECIALI IN VIETNAM

Il Vietnam sta pianificando l’istituzione di alcune Zone Economiche Speciali. “Zone Economiche Speciali” è una formula usata per descrivere quelle aree in cui vengono incoraggiati gli investimenti tramite vari incentivi, sia di tipo fiscale che di tipo legale. L’istituzione di una ZES rappresenta uno dei metodi più utilizzati per attrarre investimenti esteri; infatti, diverse ZES sono state già istituite con successo in paesi come Cina, Singapore ed Emirati Arabi. Con riferimento al Vietnam, i piani prevedono tre ZES, una nel Nord, una nel Centro ed una nel Sud del paese; nello specifico, nelle province di Quang Ninh, Khan Hoa e Kien Giang. A breve, la proposta di legge presentata dal Governo dovrebbe essere approvata, con l’obiettivo di procedere all’apertura delle suddette ZES. Con la creazione di ZES e di un ambiente favorevole agli investimenti, il Vietnam potrebbe vincere la diffidenza mostrata in passato dagli investitori stranieri nei confronti degli investimenti in loco.

2. MERCATO IMMOBILIARE: UN SETTORE PROMETTENTE PER GLI IDE IN VIETNAM

Da quando il governo vietnamita ha deciso di attuare un’economia di libero mercato, il paese ha registrato una crescita significativa in tutti i settori e ciò anche grazie agli incentivi sugli investimenti, ad un'abbondante forza lavoro oltre che a prospettive promettenti. Secondo uno studio condotto dall'Organizzazione mondiale del commercio, nel 2017 i settori dell’industria e delle costruzioni sono stati quelli che hanno attratto più investimenti esteri, con l’industria manifatturiera che ha raggiunto i 15,87 miliardi di dollari, pari al 44,2% di tutti gli Investimenti Diretti Esteri. Tuttavia, nel 2018 sembra esserci un nuovo trend per gli IDE in Vietnam, con importanti progetti nel settore immobiliare. Se negli scorsi anni questo settore è risultato essere abbastanza stabile, nel 2017 ad esempio ha raggiunto i 3,05 miliardi di dollari, pari a 8,5% del totale degli IDE, nei primi mesi del 2018 è al secondo posto con investimenti pari a 5,54 miliardi di dollari, ovvero il 27,3% di tutto il capitale investito registrato. Oltre al Giappone, che è considerato il più grande investitore nell’immobiliare in Vietnam, sono stati attratti investitori anche dalla Corea del Sud, Singapore, Stati Uniti e Cina, con progetti da milioni di dollari.

3. PROSPETTIVE DI INVESTIMENTI NEL MERCATO ALIMENTARE VIETNAMITA

Negli ultimi anni, ci sono stati notevoli sviluppi nel mercato dei beni essenziali, in particolare per quanto riguarda l’industria del cibo e delle bevande. Il mercato alimentare del Vietnam cresce stabilmente di oltre il 10% l’anno nel periodo 2015-2020, stando ai dati del BMI. Uno dei motivi che hanno maggiormente contribuito a questa crescita è la capacità del Vietnam, grazie al clima tropicale del Paese, di offrire ingredienti diversi, in abbondanza e a prezzi convenienti. Inoltre, col crescere del reddito pro capite e della qualità vita nelle grandi città, la popolazione più giovane è più incline a provare cibi nuovi e ricercati, creando nuove opportunità di business nella ristorazione. La preferenza dei consumatori per specialità culinarie di altri paesi, così come per i fast food, non solo attrae investitori stranieri, ma promuove lo scambio culturale tra il Vietnam e il mondo. In termini di strategia economica nazionale, l’industria alimentare è stata inserita dal governo fra i settori da sviluppare maggiormente.

4. LE OPPORTUNITÀ ECONOMICHE DALL'ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO UE-VIETNAM

L'EVFTA, l’accordo di libero scambio di nuova generazione tra il Vietnam e 28 membri dell'Unione europea, è uno dei due accordi di maggiore portata e impegno da parte del Vietnam ed è considerato come l’inizio di una nuova era nelle relazioni commerciali tra le parti. Attualmente, i negoziati sono conclusi, la revisione legale è stata completata ed il testo è stato diviso in 2 sezioni: l'accordo di libero scambio e l'accordo di protezione degli investimenti. Entrambi sono stati concordati con i membri della Commissione europea e sono ora da sottoporre al Consiglio europeo per l'approvazione. Una volta in vigore, secondo il programma predefinito, l'ALS potrebbe ridurre del 99% i dazi doganali sulle merci d'importazione, per cui molte merci sconteranno lo 0% di tasso di importazione. Questo creerà sicuramente opportunità importanti fra i commercianti e gli uomini d'affari del Vietnam, e membri dell'UE per attirare investimenti, aumentare la loro competitività, e creare collaborazioni stabili e a lungo termine. Dal momento che la struttura delle importazioni e delle esportazioni tra il Vietnam e l'UE è considerata complementare e non direttamente competitiva, il vantaggio di questo accordo è enorme se le imprese sapranno organizzare la produzione e trarne i rispettivi benefici.

5. INVESTIRE IN VIETNAM: OPPORTUNITÀ NEL FRANCHISING BUSINESS

Ci sono più di 200 imprese con centinaia di marchi autorizzati al franchising in Vietnam che operano in vari settori, come il farmaceutico, la moda e i minimarket, ma soprattutto nell’industria del food & beverage. Le società sono per lo più europee, americane, cinesi e giapponesi. Ad oggi, molti rinomati marchi internazionali come KFC, Starbucks, Burger King e McDonald's possono essere facilmente trovati in Vietnam. Gli esperti affermano che in Vietnam il contesto imprenditoriale è favorevole agli investimenti, in particolar modo nel franchising e nella vendita al dettaglio, anche in considerazione del fatto che il paese ha una popolazione giovane che è entusiasta di provare nuovi prodotti e servizi e che il PIL ha un tasso di crescita elevato con un reddito pro capite in forte aumento.


È disponibile la pubblicazione completa in PDF, con altri interessanti articoli relativi agli aspetti legali e imprenditoriali nei mercati orientali (tra cui Cina, India, Russia), al seguente link: dandrea_partners_l'anno_in_rassegna_2018

I commenti sono chiusi